Una autobiografia movimentata di un lucano normale

Venerdì 5 gennaio, alle ore 18, presso la sala consiliare del Comune di Stigliano, verrà presentato il libro di Pietro Rasulo, Tre vite”, Autobiografia movimentata di un lucano normale. L’autore ha annunciato la sua presenza.
Un lucano normale è legato alla sua terra ma è costretto a scegliere l’emigrazione per necessità: anche lui, “figlio di una coppia di contadini di una terra avara ” (quella tra la masseria Sauro e Petto Petrullo), una volta laureato, “Tra Montedison, Pirelli ed Anic scelsi quest’ultima perché era l’unica azienda che aveva anche uno stabilimento allo scalo di Pisticci, a 35 minuti di auto da campagna. All’epoca avevo sempre una tenue speranza di tornare a lavorare vicino casama “Mio padre, da persona lungimirante qual era, mi disse subito – ‘Figlio mio, lo so che tu faresti questo per me e per tua madre, tu hai libera scelta, però noi non siamo eterni e tu vorresti seppellirti in questo posto sperduto perdendo qualsiasi opportunità di carriera che solo Milano potrebbe offrirti.’
Oltre alla separazione dalla propria terra, crisi sentimentali ed esistenziali lo motivano ad un viaggio di un paio di settimane, in India, dove conoscerà quella che diventerà la sua nuova compagna e con la quale proseguirà quel viaggio in ogni angolo del mondo, attraversando storie, piccole o grandi, gioiose o drammatiche, un guardarsi intorno che diventa anche un guardarsi dentro.

Attualmente, vedovo e pensionato, è tornato in Lucania e vive a Policoro, poco distante da quella  terra che ha segnato la sua vita e la sua storia.
Puoi commentare questo evento, insieme a Roco Derosa, su FaceBook nel gruppo “Angolo della memoria – Stigliano”

Di seguito alcune belle immagini dell’evento cui hanno preso parte oltre all’autore, Pietro Rasulo, Dino Filippo, alla sua destra,  il Sindaco di Stigliano Francesco Micucci, alla sua sinistra, e Antonietta Marchese, vice Sindaco e Assessore

 

Leggi di più sul sito

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *