Alfredo Cottignoli, Carteggio con Domenico Pantone (2008-2017)

Alfredo Cottignoli, Carteggio con Domenico Pantone (2008-2017)
Domenico Pantone
Domenico Pantone-Foto da Il Centro

Matera – E’ uscito in data odierna il volume “Carteggio con Domenico Pantone (2008-2017)” di Alfredo Cottignoli. Un carteggio di studi danteschi di 200 e-mail tra il docente Cottignoli e l’allievo Domenico Pantone. Il giovane Domenico trae origini lucane, il padre Pietro è di Stigliano in provincia di Matera, si appassiona fin da giovanissimo al giornalismo e collabora con varie testate. Intraprende, dopo la laurea in lettere all’Università di Bologna, la carriera dell’insegnamento, ottiene una cattedra presso l’Istituto Tecnico Tecnologico di S. Egidio in Val Vibrata. Domenico Pantone fu trovato privo di vita nella camera di un albergo a Como dove si era recato per sottoporsi a visite mediche.

Il volume si compone di circa duecento e-mail inedite, che restituiscono il decennale colloquio epistolare dell’autore con un suo promettente allievo, tragicamente scomparso.

Carteggio con Domenico Pantone
Carteggio con Domenico Pantone

Esso rappresenta ben più che l’affettuoso esercizio commemorativo di un allievo straordinario e un documento eloquente del forte sodalizio intellettuale fra questi e il suo maestro di studi danteschi, offrendo al lettore una testimonianza esemplare dell’itinerario di formazione di un giovane dantista (di cui si pubblicano, in appendice, alcuni saggi sparsi e la bibliografia completa degli scritti), già redattore, oltre che degli «Studi e problemi di critica testuale», del «Bollettino dantesco.

Per il settimo centenario», e precoce autore di una pionieristica indagine genetica del Comentum alla Commedia di Benvenuto da Imola. Ma il carteggio è, in definitiva, anche la cronaca amara di una sconfitta, personale ed accademica, e la drammatica denuncia della disperante impermeabilità del nostro attuale reclutamento universitario, che si rivela troppo spesso incapace di assorbire, dopo averli formati, gli ingegni migliori, ed è anzi tale da mortificarne le legittime attese e la stessa vocazione alla ricerca.

ALFREDO COTTIGNOLI, già ordinario di Letteratura italiana e docente di Filologia dantesca all’Università di Bologna. Filologo e storico della critica, ha tenuto più volte lecturae Dantis nelle città dantesche, da Firenze a Bologna a Ravenna, e organizzato due importanti convegni internazionali di studi: nel 2006 su Dante e la fabbrica della «Commedia» (Longo, 2008), e nel 2018 su Dante e Ravenna (Longo, 2019). Sempre per Longo ha edito, nel 2012, con l’antropologo Giorgio Gruppioni, la monografia Fabio Frassetto e l’enigma del volto di Dante, nonché curato il vol. 40 delle «Letture Classensi» (Dante nel Risorgimento italiano). Per Giorgio Pozzi Editore dirige, con Emilio Pasquini, il «Bollettino dantesco. Per il settimo centenario».

ISBN: 9788896117934
PAGINE: 272
PREZZO: € 15,00
FORMATO: cm 15 × 21
COLLANA: Collana del «Bollettino dantesco». Studi e testi
DATA DI PUBBLICAZIONE: 26 marzo 2020
 LEGGI LE PRIME PAGINE (IN PDF)

Leggi di più sul sito